Andrea Meneghin e Geri De Rosa, grazie. Adesso so chi sarà l'underdog in Eurolega

 di Alessandro Palermo  articolo letto 919 volte
Andrea Meneghin e Geri De Rosa, grazie. Adesso so chi sarà l'underdog in Eurolega

Intervistati dal sottoscritto presso gli studi televisivi SKY, sia Geri De Rosa che Andrea Meneghin hanno indicato il Darussafaka non solo come possibile sopresa ma addirittura anche come favorita alle Final Four. Mentre lo dicevano, lo ametto, ci credevo davvero poco. Dopo le parole di Meneghin pensai: "Ma questo è sicuro di ciò che sta dicendo?", poi ribadisce il concetto anche De Rosa, incalzando: "Con Blatt e Wanamaker può arrivare alle Final 4, è un gruppo compatto che sa come si vince". Li saluto, li ringrazio e quando resto solo rimago a pensare qualche minuto, cercando di auto-convincermi dopo il loro saggio pronostico. E? Niente, non ce la faccio. Non riuscivo proprio a vederci niente di che nel Darussafaka. Poi però, qualche giorno dopo, l'illuminazione. Premessa: non sono una persona che si fa facilmente influenzare dal giudizio di altri, anzi, in questo lavoro quando ho una mia idea la porto dritta al termine. Questa volta, però, devo ringraziare due che di pallacanestro ne capiscono molto più di me. Si, perchè ci ho pensato su e questa squadra non è davvero niente male. Brad Wanamaker - che con Dairis Bertans, James Anderson, Adrien Moerman e Marcus Slaughter compone lo starting five - può davvero trascinare la squadra alle Final Four. F4 che si giocheranno ad Istanbul, altro motivo in più per credere nel Darussafaka. I biancoverdi, così come chiaramente anche le altre turche, faranno di tutto per centrare l'obiettivo e regalara la soddisfazione della vita ai tifosi del "Daru". Wanamaker può davvero essere, come dice il buon De Rosa, la nuova super star di questa nuova Eurolega. E pensare che io, nel mio Power Ranking iniziale, li davo addirittura dodicesimi. Pensavo non potessero puntare nememno ai playoff, sarò sincero. Ma questa volta, davvero, è bastata una lunga (e bella) chiacchierata con Meneghin e De Rosa per stravolgere completamente il mio pensiero, oltre che il mio pronostico. Il Darussafaka può essere davvero la sorpresa dell'anno. D'altronde con un allenatore come David Blatt, come si può non pensarlo? Dall'Eurolega vinta con il Maccabi nel 2014, alla finale NBA con i Cleveland Cavaliers di King James, poi l'esonero storico (il coach allontanato con il miglior bilancio di vittorie stagionali, di tutti i tempi) e l'esilio. Dall'elitè della NBA, al ritorno in Europa. Nella sua Europa. Blatt sogna di bissare il successo del 2014, ce la farà? Personalmente non lo so, non credo. Ma per le Final 4 io ce la metto dentro, o anche per il semplice ruolo di "underdog".

Editoriale a cura di Alessandro Palermo,
RIPRODUZIONE RISERVATA*