Champions League - Reyer Venezia nel gruppo B, il commento di De Raffaele

11.07.2018 14:10 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 712 volte
Champions League - Reyer Venezia nel gruppo B, il commento di De Raffaele

Saranno Paok (Grecia), Iberostar Tenerife (Spagna), Opava (Repubblica Ceca), Hapoel Holon (Israele), Bonn (Germania) e le vincenti delle qualificazioni tra Sakarya (Turchia), Fribourg Olympic (Svizzera), Avtodor Saratov (Russia), Sigal Prishtina (Kosovo) e Donar Groningen (Olanda) e tra Nanterre 92 (Francia), Karhu (Finlandia), CSM Oradea (Romania), Siauliai (Lituania) e Lukoil (Bulgaria) le avversarie dell’Umana Reyer nel Gruppo B della regular season di Basketball Champions League 2018/19. E’ questo l’esito del sorteggio effettuato questa mattina a Ginevra.

Ecco un breve profilo delle avversarie:

PAOK SALONICCO: Testa di serie. Fondato nel 1926, ha in bacheca due titoli greci (1959 e 1992), due Coppe di Grecia (1984 e 1999) e tre Coppe delle Coppe (1990, 1991, 1992). Ha chiuso l’ultimo campionato al quarto posto e ha partecipato ad entrambe le prime due edizioni della Basketball Champions League, uscendo per mano dei futuri campioni di Tenerife nei Sedicesimi di finale nel 2016/17 e dei turchi del Pinar Karsiyaka negli Ottavi dell’ultima edizione.

IBEROSTAR TENERIFE: Testa di serie. Fondato nel 1939, ha vinto la prima edizione della Basketball Champions League, di cui ha ospitato le Final Four, e la Coppa Intercontinentale 2018. Ha chiuso l’ultima stagione del campionato spagnolo all’ottavo posto, uscendo negli Ottavi della BCL nel derby con il Murcia.

BK OPAVA: Fondato nel 1945, ha chiuso l’ultimo campionato della Repubblica Ceca al terzo posto. Ha in bacheca una Liga cèca (2008) e tre Coppe nazionali (1998, 2001 e 2003). Vanta cinque partecipazioni alle Coppe europee, l’ultima all’ULEB Cup 2003/04).

HAPOEL HOLON: Fondato nel 1947 e finalista 2018 nella Premier League israeliana, ha vinto la National League nel 2006 e nel 2007 e la Premier League nel 2008, conquistando anche due Coppe nazionali: nel 2009 e nell’ultima stagione, quando ha debuttato, dopo altre sette partecipazioni europee, in Basketball Champions League, chiudendo la regular season al settimo posto nel Gruppo A.

TELEKOM BASKETS BONN: Fondata nel 1995, ha una lunga tradizione nelle Coppe europee: dal 1997 al 2018 ha partecipato continuamente alle competizioni continentali, tranne che nelle stagioni 2007 e 2008, raggiungendo la semifinale di FIBA Europe Cup nel 2017 e partecipando all’ultima Champions League, chiusa al settimo posto del Gruppo D in regular season. Ha concluso l’ultimo campionato tedesco al quinto posto.

Tra le altre possibili avversarie, che si affronteranno nei tre turni di qualificazione, figurano i russi dell’Avtodor Saratov e i rumeni del CSM Oradea (affrontati dall’Umana Reyer nella fase a gironi del primo anno di Basketball Champions League) e gli olandesi del Donar Groningen (avversari degli orogranata nella semifinale di FIBA Europe Cup vinta lo scorso anno).

“E’ sicuramente – il commento a caldo di coach Walter De Raffaele – un girone impegnativo, ma proprio per questo soprattutto stimolante, in una Champions League di sempre più alto profilo. Per ora, i campi più caldi sono soprattutto quelli del Paok e di Holon, mentre Tenerife sembra la squadra di più alto livello. Si presenta un gruppo impegnativo anche a livello logistico: in attesa di conoscere il quadro completo, di certo, viste le trasferte che ci saranno, risulterà decisiva la gestione logistica e delle risorse, avendo di mezzo anche gli impegni di campionato”-