Champions League - Per Varese sconfitta interna contro il PAOK

01.11.2016 22:55 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 156 volte
Champions League - Per Varese sconfitta interna contro il PAOK

Dopo le vittorie sulla sirena contro ASVEL e Brindisi, stavolta a Varese non riesce il miracolo di ottenere un successo in casa contro il PAOK Salonicco in occasione della terza partita di regular season in Basketball Champions League. Dopo una partita estremamente equilibrata, i biancorossi hanno ceduto contro i greci per 75 a 70. Cavaliero e compagni proveranno a rifarsi domenica nel match di campionato contro Avellino.

Dopo un inizio in sordina, la gara si infiamma in favore degli ospiti che piazzano un parziale di 4 a 0 ribaltato subito dopo dal tandem Maynor-Eyenga che porta Varese in avanti sul 6-4. Il PAOK si sblocca con Taylor e prova la fuga; in parte ci riesce anche se Avramovic è caparbio nel tenere i biancorossi a contatto al 10′: 12-17.
Ferrero ed Eyenga annullano i canestri di Glyniadakis e Peiners in apertura di secondo periodo. Nonostante tutto, i greci continuano a martellare il canestro avversario, anche se Varese è brava a rispondere per le rime, soprattutto con Maynor che con un gioco da 3 punti spinge i suoi sul -2 (31-33). Al 20′ il gap è di poco differente ma sempre in favore degli ospiti: 35-38.

La ripresa dei giochi premia ancora una volta la formazione ospite che costringe Moretti ad un prematuro timeout. La ramanzina sveglia i padroni di casa che si sbloccano con Maynor ed Eyenga anche se è Cavaliero a far esplodere il PALA2A con la bomba del momentaneo -3 (43-46). La costanza biancorossa viene premiata con il pareggio, che arriva per mano di Avramovic, e il successivo vantaggio (50-48) raggiunto grazie ad una schiacciata di Eyenga. Il PAOK subisce il contraccolpo e Varese ne approfitta: al 30′ comanda per 55-52.
L’ultima pausa fa bene ai greci che in poco più di 2′ trovano il pareggio a quota 57 con Peiners. Ancora una volta è Cavaliero a togliere le castagne dal fuoco in favore dei suoi con un gioco da 3 punti che, però, non spegne le speranze del PAOK che ritrova il vantaggio sul 64-60. Stavolta a subire il contraccolpo è Varese che si ritrova a disputare gli ultimi minuti senza Pelle e Kangur (entrambi out per falli). Nonostante questo, i biancorossi trovano il -2 (64-66) ad 1′ dalla fine. Il valzer dei liberi finali al 40′ premia il PAOK.

VARESE-PAOK SALONICCO BC: 70-75

Varese: Anosike, Maynor 10, Avramovic 12, Pelle 2, Bulleri ne, Cavaliero 12, Campani 4, Kangur, Canavesi ne, Ferrero 2, Eyenga 23, Johnson 5. Coach: Paolo Moretti.

PAOK Salonicco BC: Chrysikopoulos 11, Koniaris 2, Tsochlas 7, Taylor 10, Miljenovic 2, Glyniadakis 6, Karamanolis ne, Sibert 7, Kamaras ne, Bryant 11, Peiners 14, Clanton 5. Coach: Soulis Markopoulos.

Arbitri: Obradovic – Calatrava Cuevas – Maestre

Parziali: 12-17; 23-19; 20-14; 15-23. Progressivi: 12-17; 35-38; 55-52; 70-75.

Note – T3: 2/19 Varese, 5/15 PAOK; T2: 18/40 Varese, 17/47 PAOK; TL: 28/34 Varese, 26/34 PAOK. Rimbalzi:  35 Varese (Cavaliero 7), 51 PAOK (Clanton 13); Assist: 11 Varese (Maynor 4), 14 PAOK (Tsochlas 3).