Champions League - Il SIG Strasburgo fa perdere l'imbattibilità esterna alla Sidigas Avellino

14.12.2016 23:03 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 229 volte
Champions League - Il SIG Strasburgo fa perdere l'imbattibilità esterna alla Sidigas Avellino

Una buona - a tratti - Sidigas deve lasciare la vittoria allo Strasburgo più per demerito proprio che per l'aver subìto l'avversaria. Dopo un secondo quarto offensivamente poco prolifico, la squadra di Sacripanti torna in campo con un piglio differente, prova la rimonta girando il trend nel terzo periodo ma fallendo nell'ultimo quarto tutte le occasioni per riagganciare il treno della vittoria, un pò per precipitazione, un pò per stanchezza e qualche indecisione. Molto da recriminare, dunque, per gli irpini che chiuderanno a Cremona il trittico di partite esterne che ha caratterizzato questa settimana. Con un SIG solido ma non trascendentale si perde anche la differenza canestri, avendo vinto all'andara di 3 punti.

La cronaca: sono i due pivot ad aprire le danze Jaiteh da dentro l’area, Cusin invece fa 1/2 dalla lunetta. Slaughter in penetrazione e Jaiteh con il rimbalzo d’attacco, Thomas, invece, piazza la bomba, (6-4). Avellino nonostante soffra a rimbalzo difende bene e dopo un 1/2 di Ragland, Cusin va a schiacciare (6-7). Walker segna con il piazzato, mentre Randolph converte un 2+1. I padroni di casa vanno a segno con Howard che dopo non realizza il tiro libero aggiuntivo e porta le due squadre in parità, (10-10). Lacombe realizza un gioco da tre punti, mentre Thomas non segna allo scadere ed il quarto termina con Strasburgo avanti (15-12).

Howard apre il quarto segnando in penetrazione, mentre Lacombe realizza un libero. La Sidigas non riesce a trovare le giuste soluzioni offensive e costringe Sacripanti al timeout, al ritorno sul parquet però, è ancora Strasburgo a segnare con Murphy. Sull’altro versante Ragland segna la sua prima tripla della serata e Collet chiama timeout, (20-15). Dopo un 5-0 personale di Walker, Thomas recupera palla e subisce l’antisportivo con la Sidigas che prova a rifarsi sotto, (25-16). Avellino è sfortunata in attacco, Travis dà il massimo vantaggio a Strasburgo, ma Ragland con due canestri consecutivi cerca di riportare la Sidigas in partita, (32-20). Walker segna dalla lunetta mandando le squadre all’intervallo lungo con i biancoverdi sotto (36-20).

Thomas va subito a segno, ma poi sbaglia due liberi. Leunen piazza la bomba e Randolph schiaccia in contropiede, (38-27). L’intensità di Avellino si alza, ne giova l’attacco con Randolph che prima segna dalla media distanza e poi fa 2/2 dalla lunetta (40-31). Sacripanti abbassa il quintetto, la scelta paga con Ragland che in attacco segna 4 punti consecutivi, (44-35). Jaiteh realizza un 2+1, dopo due liberi di Fesenko ed il quarto termina con Strasburgo ancora avanti.

Ragland apre l’ultimo quarto da tre, Slautgher invece segna da due. Entra Randolph e subito piazza la tripla che riporta a -9 gli irpini, (52-43). Stavolta è Green a segnare da tre con i biancoverdi che si portano a -6, Murphy però realizza dall’angolo e riporta avanti Strasburgo, (56-46). Randolph va a canestro dalla media distanza e Green segna due liberi. Slautgher da tre però, rimette a distanza di sicurezza i padroni di casa, (59-50). Leunen è l’ultimo ad arrendersi segnando 7 punti consecutivi frutto di due triple e un libero, (63-57). Avellino con le ultime forze tenta la rimonta. La partita però, finisce cosi e la Sidigas perde la prima partita esterna della Champions.

Boxscore: Slaughter 14, Walker 11, Howard 10, Jaiteh 7p+11r per il SIG Strasburgo; 15 Ragland, 14 Randolph, 10 Leunen per la Sidigas Avellino.