Champions League - Dinamo beffata allo scadere

15.11.2016 23:00 di Massimo Veroni Twitter:   articolo letto 570 volte
Champions League - Dinamo beffata allo scadere

Beffa allo scadere al PalaSerradigmi per il pubblico e la squadra di Sassari. Una buona Dinamo perde all'ultimo secondo per una tripla di Weems, lasciato colpevolmente solo sulla rimessa. I turchi rimangono imbattuti nel girone con la quinta vittoria. Finora per loro una sola sconfitta in stagione nel loro campionato contro il Pinar Karsiyaka. I sardi, invece, perdono l'imbattibilità interna tra campionato e coppa. Nonostante abbiano tenuto in difesa, facendo segnare solo 75 punti agli avversari (finora avevano 85,5 punti di media), escono amaramente battuti da una partita condotta a lunghi tratti nella seconda metà di gara.

Da segnalare per Sassari le buone prove di Carter, Olaseni e Lacey, quest'ultimo chiamato spesso in cabina di regia. Male invece Lydeka e Stipcevic, per lui un 1 su 5 dalla lunetta atipico. Migliore in campo per gli ospiti il castigatore finale Weems.

CRONACA:

Primo quarto: Il quintetto di Sassari in partenza è composto da Johnson-Odom, Lacey, Carter, Savanovic e Olaseni.Il primo canestro è di Lacey, poi i turchi allungano sul 7-2. La partita è combattuta e vede le due squadre alternarsi al comando. Il quarto si chiude 20-18 per Sassari, con la bomba allo scadere di Brian Sacchetti.

Secondo quarto: Il Besiktas parte forte e un parziale di 6-0 costringe Coach Pasquini al timeout. La gara prosegue poi coi turchi sempre avanti e si va all'intervallo con i padroni di casa sotto 34-38.

Terzo quarto: Carter e compagni partono alla grande ed in tre minuti piazzano un parziale di 13-0 (47-38 massimo vantaggio del quarto) interrotto dalla tripla di Strawberry. Coach Sarica applica la zone press e piano piano la sua squadra si rifà sotto, grazie anche ai diversi errori dalla lunetta di Stipcevic, Olaseni e Sacchetti. Il quarto si conclude 56-51.

Quarto quarto: Una tripla di Stipcevic da 8 metri gasa il pubblico di casa, così come una rubata di Carter e il tap-in di Lacey susseguente. Timeout Besiktas. Sulla tripla di uno scatenato Lacey (per lui alla fine anche 6 assist) si ha il massimo vantaggio della sfida (+11 sul 68-57). A tre minuti dalla fine Coach Sarica ripropone la zone press, che gli aveva dato precedentemente buoni frutti, e il Besiktas ritorna sotto, grazie anche agli errori pesanti della squadra di Coach Pasquini. Prima una persa di Savanovic, col canestro di Thompson, e poi l'errore al tiro di Lacey, col successivo canestro di Stimac, portano i turchi a -2 (72-70) a 58 secondi dalla fine. Lydeka da sotto ha la palla per portare il vantaggio a più di un possesso, ma sbaglia. A 21 secondi dal termine realizza il pareggio Weems. Timeout Pasquini che disegna l'azione da fare sulla rimessa. Si occupa di gestirla Lacey, che tiene palla fino a 8 secondi dalla sirena prima di scaricare a Savanovic, che realizza. Mancano 4 secondi al termine e la Dinamo ha ancora un fallo da spendere. Stipcevic lo commette quasi subito e così rimangono ancora 2,9 secondi per i turchi per provare a vincere o portare la sfida ai supplementari. Sulla rimessa viene lasciato inspiegabilmente solo Weems, che ha il tempo per aggiustare il piede dietro la linea dell'arco e sparare la tripla della vittoria. Finisce 74-75.

Tabellini:

DINAMO SASSARI:  Johnson-Odom 9 ptLacey 15 pt, Devecchi 0 pt, D'Ercole ne, Sacchetti 4 pt, Lydeka 2 pt, Savanovic 8 ptCarter 19 pt, Stipcevic 4 pt, Olaseni 13 pt, Ebeling  ne, Monaldi 0 pt. Coach: Federico Pasquini.

BESIKTAS ISTANBUL:  Clark 13 pt, Edge 0 pt, Veyseloglu 0 pt, Karli ne, Stimac 6 pt, Thompson 14 pt, Roll 7 pt, Sanli 12 pt, Strawberry 8 pt, Sipahi 1 pt, Weems 12 pt, Karaman ne. Coach: Ufuk Sarica.

Parziali: 20-18; 34-38 (14-20); 56-51 (22-13); 74-75 (18-24)